13-06-2018

Bambini di oggi, bambini di una volta

Un progetto di intergenerazionalità fra il nido I girasoli e il Centro anziani G. Sidoli

“Bambini di oggi, bambini di una volta” è il progetto di pedagogia intergenerazionale realizzato da Parmainfanzia al Centro per anziani G. Sidoli e al Nido d’infanzia Girasoli, che si è chiuso alla fine dell’anno scolastico 2017-18. 

Durante il percorso siamo stati testimoni di momenti emozionanti che ci hanno commosso perché quello che stava accadendo era grandioso, nella sua semplicità”. È questo il pensiero delle educatrici del nido d’infanzia, delle coordinatrici del Centro G.Sidoli, dell’animatrice dello stesso Centro, Monica Aimi che aggiunge: “È stato un incontro immediato, senza filtri, molto fisico anche, fatto di abbracci e coccole, si è instaurato in modo molto naturale un rapporto di fiducia”.

Il percorso, fatto di momenti di gioco, attività e laboratori, aveva l’obiettivo di costruire nuove relazioni per migliorare la coesione sociale, costruire e trasmettere il patrimonio storico culturale, riconoscere e rinforzare il ruolo dei nonni nella vita dei bambini, perché da sempre sono una ricchezza gli uni per gli altri.

Dopo aver messo in contatto bambini e anziani, con scambi di visite a volte ai “Girasoli” e al Centro Sidoli è emersa la totale spontaneità dei bambini nell’avvicinarsi ai nonni. Spontaneità testimoniata da tutti gli attori, dai familiari dei bambini, alle educatrici, alle animatrici.

Abbiamo cantato, ballato, seminato, decorato e fatto la pasta di sale – ha spiegato Andreina, 88 anni. È stato bellissimo, mi è piaciuto molto fare le uscite all’asilo, perché non ho avuto purtroppo la fortuna di avere dei nipoti e grazie a questo progetto ne ho potuto avere tanti e tutti insieme! Spero di poter ripetere l’esperienza anche l’anno prossimo”.

Damiano, papà di Manuel (3 anni) è entusiasta: “Sfortunatamente oggi non tutti i bimbi hanno la fortuna di crescere con i nonni perché sono ancora tutti al lavoro. Con questo progetto, i nostri figli hanno potuto godere dell’esperienza dei più anziani i quali, allo stesso tempo, si sono sentiti sicuramente molto utili”. Giulia mamma di Chiara (3 anni) ha aggiunto: “Non appena tornata a casa mia figlia non faceva altro che parlare dei nonnini e delle nonnine, è stata davvero contenta di questi incontri”.

“È stato un momento di scambio entusiasmante – ha raccontato Elisa Rigosi educatrice del nido Girasoli - all’inizio forse avevamo qualche timore, anche perché non tutti i bimbi hanno in famiglia la figura del nonno, invece siamo rimasti subito spiazzati dalla facilità con cui hanno immediatamente interagito”.

I bambini piccoli, si sa, non hanno pregiudizi e il contatto con gli anziani li rende più tranquilli e concentrati, allo stesso tempo i “nonni” sono ritornati ad essere adulti responsabili e, in un momento della loro vita dove tutto sembra “restringersi” la loro sfera emotiva si è, con ogni probabilità, allargata grazie all’arrivo di “nuovi nipotini”.

Il progetto è stato reso possibile grazie al contributo delle coordinatrici del Centro Sidoli Francesca Corotti e Veronica Cagnolati, dell’animatrice Monica Aimi, di Monica Ghidini, coordinatrice interna del Nido d’infanzia I Girasoli, dalla coordinatrice pedagogica Federica Calzolari e da tutte le educatrici d’infanzia.