12-05-2020

“Portale Parenti”: la soluzione digitale attivata da Proges

Lo strumento per comunicare con le famiglie

L’emergenza sanitaria attuale ha reso necessario far fronte a necessità inaspettate, ma anche riprogettare e programmare nuove modalità di lavoro e azione. Da qui l’iniziativa Proges di attivare per le strutture milanesi RSA Casa per Coniugi e Virgilio Ferrari un servizio innovativo rivolto a parenti e famiglie, utile per comunicare con i propri cari e ricevere informazione su di loro.

Il “Portale Parenti” è una soluzione digitale per rimanere vicini anche se a distanza, uno spazio virtuale dedicato alla comunicazione tra la struttura e i familiari, parenti e tutori autorizzati per operare nella massima trasparenza e sicurezza, grazie a un canale dedicato. Il portale in versione web e mobile porta la firma di Softwareuno, azienda del gruppo Zucchetti, specializzata nello sviluppo e nell’implementazione di software per il mondo socio sanitario.

Suddiviso in sezioni di facile consultazione: chat privata per il dialogo tra i parenti e la struttura, bacheca per la pubblicazione di news di interesse generale. Familiari e tutori possono così accedere a informazioni e novità, ma soprattutto parlare con una persona dedicata all’interno delle strutture, per ricevere direttamente aggiornamenti attraverso brevi messaggi o videochiamate.

“Il Portale Parenti è stato “aperto” a fine aprile e ha avuto fin da subito una buona rispondenza – spiega Cristina Calderone, Psicologa presso le RSA Casa per Coniugi e Virgilio Ferrari -  tanti parenti (attualmente circa 70 persone) si sono iscritti e hanno formulato alcune richieste e domande sulla chat che ha il grande vantaggio di poter essere una base di smistamento delle domande che hanno così avuto una risposta più celere e puntuale. Molti sono i ringraziamenti che riceviamo anche attraverso questo canale”.

Il “Portale Parenti” rappresenta uno strumento intuitivo, completo e di semplice utilizzo che Proges ha voluto attivare per essere sempre più vicino alle famiglie, per rispondere alle loro necessità e colmare, anche se virtualmente, la distanza che l’emergenza coronavirus ha imposto per la sicurezza e la salute di tutti.

 

Allegati