01-10-2020

Ripartenza incontri con le famiglie alle CRA Gardenia e Melograno: oltre 1.100 organizzati fino a oggi

Un lavoro importante a livello di organizzazione portato avanti dall’equipe interna

Esattamente il 26 maggio scorso sono ripartiti gli incontri, in completa sicurezza, presso le CRA Gardenia e Melograno di Borgo Val Tidone. Momenti di grande emozione, momenti grazie ai quali anziani e familiari hanno avuto la possibilità di tornare a guardarsi negli occhi. E oggi, sono circa 90 gli appuntamenti con le famiglie che vengono calendarizzati ogni settimana, un lavoro importante a livello di organizzazione portato avanti dall’equipe interna.

A raccontarlo è Rosy Laino, animatrice della struttura, che ogni giorno è accanto agli Ospiti, ne percepisce le necessità, anche alla luce dei cambiamenti che il lockdown ha comportato nella percezione con l’esterno. Insieme a lei anche Barbara Albertini e Maria Carla Cassinelli, entrambe animatrici presso le CRA e impegnate quotidianamente con un lavoro che va oltre l’aspetto legato alle attività di ogni giorno, ma si allarga a quello di un sostegno empatico che parte dagli anziani per arrivare alle famiglie. Un aspetto ancora più rilevante anche alla luce dell’emergenza sanitaria da Covid-19: “Il lockdown ha smosso le famiglie, le loro emozioni. C’è ancora più la necessità di vedere i propri cari, di far percepire loro la vicinanza e l’affetto. Il nostro compito, quasi fosse una missione, è quello di cercare di andare incontro alle esigenze di tutti. - spiega Rosy Laino – Quando sono ricominciati i primi incontri con le famiglie, gli anziani dovevano abituarsi e capire cosa stesse succedendo, anche perché la chiusura della struttura ha comportato il doversi abituare a una nuova quotidianità. Ma oggi è diverso, si svegliano chiedendo con entusiasmo se hanno appuntamenti previsti per la giornata”. Alcuni incontri, quelli più problematici, avvengono ancora attraverso l’ampia vetrata che guarda verso l’esterno, questo al fine di garantire la massima sicurezza.

Sensazioni nuove e attesa dell’incontro percepite anche dai familiari, desiderosi di recuperare il tempo insieme ai propri cari perso durante il lockdown, esorcizzando timori e paure causate dalla situazione sanitaria generale.

Ma l’impegno che caratterizza il lavoro quotidiano di Rosy, Maria Carla e Barbara alle CRA Gardenia e Melograno è ancora più ampio, esattamente come fondamentale è quello di Responsabili e Coordinatrici grazie alla cui capacità comprensione e professionalità ogni aspetto viene gestito e controllato. Perché accanto all’importante attività di organizzazione degli incontri, dal 1° ottobre ripartiranno le attività di animazione in ogni reparto, con cadenza di due pomeriggi a settimana.

“Stiamo cercando di dare il massimo – sottolinea Rosy Laino, facendosi portavoce degli animatori – lo facciamo forti della convinzione che la nostra energia diventa l’energia degli ospiti. I loro sorrisi sono la nostra più grande soddisfazione e gratificazione. Anche durante il lockdown, benché non vi sia stata la possibilità di realizzare momenti di vera animazione, abbiamo cercato di creare dei diversivi per allietare e scandire lo scorrere del tempo.”.

Quello che si viene a creare e respirare è un clima di grande fiducia e umanità, un legame che va ben oltre l’aspetto lavorativo, ma si intreccia con i bisogni degli anziani e delle loro famiglie. Il risultato è di essere riusciti a raggiungere, a oggi, un numero considerevole di appuntamenti con le famiglie che va oltre i 1.100 dall’inizio della riapertura.