19-02-2018

IV Giornata delle Buone Pratiche: due appuntamenti formativi e progettuali

Si è conclusa la quarta edizione della Giornata delle Buone Pratiche, organizzata da Proges, che ha dato vita a due giorni di incontri

Si è chiusa la IV edizione della Giornata delle Buone Pratiche, appuntamento organizzato da Proges che ha dato vita a due giorni di incontri come momento di formazione e confronto.

Il primo dei due eventi si è svolto venerdì 16 febbraio con un seminario destinato agli operatori della Cooperativa, riguardante “Nuovi approcci all’animazione nei servizi per anziani” attraverso metodologie calibrate sui diversi livelli di deterioramento cognitivo.

Sabato 17 febbraio è stata la volta di un incontro partecipativo, organizzato con la collaborazione di Manifattura Urbana all’interno del Festival Parma Città Infinita. Tema dei tavoli di lavoro: “Rigenerare luoghi, ricostruire comunità”.

E sono stati 50 gli stakeholder della città e non solo, invitati a ragionare su progetti e servizi destinati a modificare i luoghi in cui viviamo e le relazioni che li nutrono, per renderli più vivibili, più belli e più corrispondenti ai bisogni e ai desideri delle persone.

La giornata è iniziata con la presentazione di alcune progettualità ritenute innovative e sfidanti.

L’Adriano Community Center, intervento che Proges sta realizzando a Milano all’interno del piano di welfare del Comune, attraverso la riqualificazione di un’area di 11.000 mq che conterrà servizi sociali e sanitari, residenziali, esercizi commerciali, attività culturali e aggregative per diventare il baricentro nel processo di riqualificazione e rigenerazione di comunità.

EduCity, il Progetto Urbano Strategico sviluppato dal Comune di Sorbolo con il supporto del Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università degli Studi di Parma, che attraverso 10 interventi di riqualificazione urbana vuole ripensare funzioni e prospettive della comunità di Sorbolo all’interno della sua area territoriale più vasta.

Il Progetto Parma 2030, un insieme articolato di politiche volte alla rigenerazione e valorizzazione del livello di attrattività della città.

L'associazione Manifattura Urbana ha raccontato alcune delle sue attività: 1) Modulo Eco, legato al tema dell’innovazione tecnologica, dell’autocostruzione e della partecipazione; 2) il Terzo Paradiso, incentrato sulla realizzazione di piccoli interventi per migliorare lo spazio pubblico con materiali di recupero; 3) Hanno ammazzato Pablo, Pablo è vivo, progetto attivo sul recupero della memoria del senso di appartenenza al quartiere Pablo.

Sulla base di questi spunti, i gruppi di lavoro hanno approfondito tematiche più specifiche ed è stato il Prof. Flaviano Zandonai di Euricse a svolgere una sintesi delle suggestioni emerse, che saranno la base di un paper di studio.

 “È stata una giornata estremamente stimolante e sfidante – ha dichiarato Giancarlo Anghinolfi direttore generale di Proges -  Sono emerse due tensioni al cambiamento che dobbiamo interpretare sia all'interno dell'impresa sia verso i territori e le reti. La prima per diventare da erogatori di servizi a abilitatori di relazioni e conoscenze. La seconda da costruttori di spazi a promotori di cultura e politiche sociali.”

 

Guarda la gallery