02-03-2018

Incontro “La ricerca per il welfare di domani”

Proges sostiene il progetto dell’Ateneo di Parma per il Dottorato Industriale in psicologia come risorsa per azienda e Università

Pensare e progettare un welfare aziendale capace di far crescere le potenzialità di sviluppo, ma anche di seguire percorsi innovativi capaci di guardare al futuro, portando avanti, al contempo, politiche di conciliazione vita/lavoro per i dipendenti. Parallelamente all’ambito educativo, il rapporto tra Proges e l’Università di Parma continua anche su queste tematiche e si concretizza con l’organizzazione di due Dottorati Industriali ed uno in Alto Apprendistato che vanno a completare un piano formativo messo in campo dall’Ateneo.

E proprio di welfare si parlerà venerdì 16 marzo prossimo durante l’incontro “La ricerca per il welfare di domani – il Dottorato Industriale in psicologia come risorsa per azienda e Università”. A partire dalle ore 10, presso il Polo Didattico di via del Prato a Parma, si alterneranno professionisti ed esperti che tratteranno questo argomento attraverso diverse prospettive e punti di vista, al fine di disegnarne un quadro completo che punta ad un confronto come fonte di crescita.

L’evento sarà l’occasione per riflettere e valorizzare, da un lato, il ritorno per le imprese all’investimento nella ricerca, dall’altro il potenziale scientifico della ricerca psicologica in azienda.

Durante l’incontro interverranno:

Il valore dei dottorati industriali e in alto apprendistato per la ricerca in scienze psicologiche:

  • Diego Saglia, Direttore del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali
  • Luisa Molinari, Coordinatrice del Dottorato di Ricerca in Psicologia
  • Gianluca Calestani, Delegato del Rettore ai Dottorati di Ricerca
  • Sonia Rizzoli, Responsabile della U.O. Formazione Post Laurea

La voce delle aziende: il ritorno dell’investimento nella ricerca:

  • Emilio Rossi, Ciac Onlus,
  • Francesca Cavallini, Cooperativa Sociale Tice
  • Marco Papotti, Proges
  • Riccardo Agostini, Casa Editrice Spaggiari

La voce delle Università: il potenziale scientifico della ricerca in azienda:

  • Francesca Cuzzocrea, Università di Messina
  • Nadia Rania, Università di Genova

A concludere saranno i neo-dottori di ricerca Giulia Eboli, Chiara Diaferia e Michele Rossi.

Allegati