22-02-2018

PROGES firma il contratto per la prosecuzione dell’attività della Scuola dell’Infanzia e Primaria “Santa Rosa” e della Scuola Secondaria di Primo Grado e Liceo delle Scienze Umane “P.G.E. Porta”

Un percorso che punta al rafforzamento dell’offerta formativa per creare un progetto culturale forte e competente

Ormai da anni Proges opera all’interno del sistema educativo non soltanto per quanto riguarda i servizi per l’infanzia, ma anche per quelli delle scuole primarie, del sistema bibliotecario, dei servizi rivolti ai minori, il tutto con un intenso rapporto di collaborazione con l’Università locale. 

Negli ultimi tempi sono emerse importanti difficoltà per una realtà storica e riconosciuta di Parma come la Scuola dell’Infanzia e Primaria “Santa Rosa” e Scuola Secondaria di primo grado e del Liceo delle Scienze Umane “P.G.E. Porta”, attive da decenni prima con il Conservatorio delle Luigine, poi con la Congregazione delle Domenicane della Beata Imelda. In virtù della situazione di necessità, e delle sollecitazioni ricevute da più parti, Proges si è sentita coinvolta ed ha maturato la decisione di riporre la sua esperienze e le risorse necessarie in questo progetto di recupero.   

L’approccio è stato quello di ascolto e attenzione nel rispetto dell’identità, del profilo di una storia educativa e della comunità di famiglie e insegnanti che la animano. 

“Il messaggio che vogliamo dare oggi – ha dichiarato Marco Papotti, responsabile della linea educativa di Proges –, rivolto soprattutto alle famiglie e agli insegnanti, è che l’esperienza del Porta e del Santa Rosa prosegue. Dopo un intenso e costruttivo dialogo abbiamo firmato un accordo con cui ci impegniamo a dare continuità al progetto formativo della scuola, innanzitutto mantenendo il corpo docente, il personale Ata e Amministrativo, e mantenendo l’orientamento cattolico che contraddistingue l’istituto”.

 

Un percorso che punta al rafforzamento dell’offerta formativa per aumentarne l’attrattività e creare un progetto culturale forte e competente, proteggendo la memoria storica di questa realtà. 

Anche le suore Domenicane – dichiara suor Gemma, rappresentante della Congregazione – esprimono fiducia nel rapporto e nell’alleanza che si è costituita con Proges e che consentirà una brillante prosecuzione dell’attività scolastica, nel rispetto di quell’orientamento cattolico che l’ha traghettata fino ad oggi con la stima di tutta la città”.