20-02-2018

Con i ragazzi verso la consapevolezza nella scelta degli studi: Proges in un progetto con le scuole

Un percorso portato avanti da qualche anno con IC Montebello di Parma

Vivere, buttarsi nelle avventure, non avere paura, saper cambiare strada o avere la sicurezza di riuscire a mantenere quella troviamo davanti a noi. Ma anche e soprattutto ascoltare, ascoltarsi ed osservare il mondo che ci circonda maturando consapevolezza e desiderio di tentare, di mettersi in gioco.

Da qui prende le mosse l’attività promossa da Proges, nell’ambito del progetto TESEO, e portata avanti ormai da diversi anni con Istituto Comprensorio Montebello di Parma. Un totale di 5 classi 3° per circa 150 ragazzi che vengono accompagnati dalla Coordinatrice Pedagogica Proges Carlotta Carpana attraverso un percorso che li condurrà alla scelta degli studi superiori e poi universitari.

Si tratta di incontri in classe, momenti di confronto che mirano a rendere gli alunni capaci di vedere nel modo più chiaro possibile quali sono i loro desideri, come poter arrivare a scegliere il proprio cammino senza il timore di sbagliare. Perché non ci sono decisioni giuste o sbagliate, ma solo le attitudini che ognuno di noi ha e deve saper scoprire.

Questo progetto non vuole dare consigli su cosa fare o non fare, indirizzando i ragazzi verso vie prestabilite, il suo scopo è quello di rappresentare una sorta di “faro”, un momento in cui sentirsi liberi di parlare e comprendere sé stessi.

Il ciclo di incontri – spiega l’Educatrice Pedagogica Carlotta Carpanasi conclude sempre con un seminario durante il quale i ragazzi hanno la possibilità di ascoltare esperienze di persone con vite completamente differenti tra loro. L’idea è quella di far passare il messaggio che ogni individuo ha la possibilità di disegnare il proprio futuro, che rischiare e porsi degli obiettivi può essere la chiave di volta per la propria soddisfazione. Ma soprattutto che siamo tutti diversi, con qualcosa da raccontare e costruire e non ci sono regole predefinite per farlo. Vorrei che passasse il concetto di quanto la consapevolezza, la disciplina e l’impegno siano gli strumenti in grado di far ottenere la vera libertà”.

Ed infatti l’incontro finale, svoltosi venerdì 16 Febbraio presso l’Auditorium dell’IC Montebello, è stato un susseguirsi di racconti di vita, persone invitate per esprimersi e parlare agli alunni presenti di come le loro scelte li hanno portati dove sono ora. Esperienze tra le più variegate, opinioni altrettanto difformi, e situazioni distanti tra loro, ma proprio per questo affascinati e istruttive, hanno rappresentato il motore di un pomeriggio inteso e partecipato.

 

Guarda la gallery