29-11-2016

Proges informa: “Prevenzione delle malattie infettive e delle infezioni correlate all'assistenza”

Incontro di formazione organizzato da Proges dedicato a infermieri ed OSS impiegati all'interno delle diverse strutture: “Prevenzione e controllo delle malattie infettive e delle infezioni correlate all'assistenza”

Parlare di prevenzione vuole dire affrontare tematiche importanti come quello sempre più presente all'interno delle strutture socio-sanitarie e assistenziali legato alla trasmissione delle infezioni e delle parassitosi tra paziente/ospite e personale interno.

Un tema più che mai attuale di cui si è parlato nell'incontro di formazione organizzato dalla Cooperativa Proges, dedicato a infermieri ed OSS impiegati all'interno delle diverse strutture: “Prevenzione e controllo delle malattie infettive e delle infezioni correlate all'assistenza”. A parlarne è stata la Dott.ssa Bianca Maria Borrini, Servizio Igiene Pubblica Ausl di Parma, che ha posto l'attenzione su come sono cambiate le malattie infettive negli anni, una trasformazione che le ha portate a diventare sempre più resistenti agli antibiotici accrescendone le criticità soprattutto in ambito italiano ed europeo.

Quanto la problematica sia oggi più chiara è testimoniato dal fatto che anche la Commissione Europea ha stilato un protocollo con le definizioni indicative delle diverse infezioni collegate all'assistenza. Ad ognuna di esse corrisponde una metodologia di prevenzione per limitare o eliminare il rischio infettivo.

La Dott.ssa Borrini si è soffermata sull'analisi dei principali fattori di rischio:

  • Suscettibilità intrinseca del paziente;

  • Esposizione a procedure invasive;

  • Esposizione ad altri pazienti o personale sanitario colonizzato o infetto;

  • Trasmissione di infezioni a partenza da serbatoi ambientali.

Diverse infezioni corrispondono a differenti canali di trasmissione. Questi i principali:

  • Trasmissione per contatto (diretto, indiretto o droplet)

  • Trasmissione per via aerea

  • Trasmissione attraverso un canale (acqua, alimenti e bevande, ma anche contenitori utilizzati nella cura del paziente).

Prevenire la trasmissione delle infezioni è possibile e spesso sono sufficienti alcune misure basilari, ma fondamentali, come l'igiene della mani, per poi passare alle metodologie standard che variano a seconda del paziente, fino alle precauzioni aggiuntive.

Infine, all'interno degli ospedali o delle strutture socio-assistenziali vi è l'obbligo di segnalare qualsiasi caso di malattia infettiva alle autorità sanitarie competenti così che vi sia un tempestivo intervento e la diffusione possa essere contenuta senza ulteriori rischi di contagio.