Formazione e sicurezza

La qualità dei servizi offerti è condizionata dalla presenza di lavoratori competenti e pronti a rispondere in modo sempre adeguato alle esigenze degli utenti. Per l’importanza strategica che il lavoro degli operatori riveste, quindi, la cooperativa si fa carico di promuovere la loro crescita professionale e personale attraverso corsi di formazione, aggiornamenti sulla sicurezza, incontri di perfezionamento.
Tutto questo riconferma il pilastro del sistema di valori Proges: l’attenzione alla persona che lavora, alla sua dignità, alla sua incolumità.

Progetti formativi, coaching e tirocini

Proges ha aderito al progetto regionale per la formazione degli Operatori Socio Sanitari, che nella sua ultima fase è divenuto Servizio di Formalizzazione e Certificazione delle competenze (Rif. PA 2009-597/RER): un piano pluriennale che ha qualificato 133 operatori.

Accanto ai progetti regionali, Proges ogni anno coinvolge i suoi operatori in percorsi di accrescimento e formazione per approfondire problematiche emerse nella quotidianità del lavoro: la relazione di aiuto, il rapporto con le famiglie, la gestione dell’aggressività degli utenti.
Appuntamenti specifici per ogni area di servizio danno inoltre ai lavoratori la possibilità di aggiornare le proprie competenze tecniche (accumulando anche i crediti ECM in area sanitaria).

La cooperativa accoglie anche tirocinanti provenienti dall’Università, dai Centri di Formazione Professionale, dall’Istruzione Superiore: a loro offre la possibilità di fare esperienze importanti sul campo a fianco di operatori qualificati, muovendo i primi passi verso l’inserimento nel mondo del lavoro o del volontariato.

Salute e sicurezza di chi opera sul campo: cresce la consapevolezza

I principali infortuni che colpiscono gli operatori di Proges sono strappi e distorsioni conseguenti alla movimentazione di cose e persone. L’accresciuta attenzione alla tutela della salute dei lavoratori, messa in atto negli ultimi anni all’interno della cooperativa (anche dietro sollecito del D.lgs. 81/80), sta portando una significativa flessione del numero delle occorrenze.

Per ridurre al minimo i rischi per la sicurezza, Proges ha individuato nei dirigenti le figure responsabili dell’attuazione delle direttive chiave in materia, ovvero coloro che davvero possono incidere sui comportamenti degli operatori. Tutte le figure direttive e di coordinamento vengono perciò coinvolte in percorsi formativi che hanno il compito di aumentare la consapevolezza della responsabilità in tema di sicurezza sul lavoro.
Infine, per focalizzare ancora di più l’attenzione sulla tutela della salute, è stato nominato un preposto alla sicurezza (che attualmente coincide con il coordinatore dei servizi): adeguatamente supportato da iniziative formative messe a disposizione dalla cooperativa, il preposto svolge compiti di indirizzo e controllo.